MADAGASCAR MOTO TOUR Luglio/Agosto 2013

La nostra nuova avventura motociclistica con la mitica Honda Transalp ci porterà alla scoperta di un MADAGASCAR sconosciuto e al di fuori dalle rotte turistiche. Un viaggio in moto di 50 giorni, su strade impervie, con parecchi guadi e al 90% su piste sterrate con alto grado di difficoltà, soprattutto perchè saremo in due su una sola moto... Pinuccio e Doni in solitaria, in completa autosufficienza e senza nessun mezzo di appoggio!!!

MOTO che passione

martedì 30 luglio 2013

Tsingy di Bemaraha

18) 21/22 luglio 2013 Bekopaka - Tsingy di Bemaraha National Park
-19.138439$44.789341$MADAGASCAR IN MOTO 2013 – Ci svegliamo nel nostro piccolo ma confortevole bungalow abbastanza riposati per iniziare la prima delle due giornate di trekking all’interno del Tsingy de Bemaraha National Park. Dopo colazione attraversiamo il piccolo villaggio di Bekopaka facendo una breve sosta per acquistare qualche provvista e delle bottiglie di acqua e poi ci dirigiamo all’entrata del parco dove abbiamo appuntamento con la nostra guida. Una volta decise le cose da vedere ci rechiamo al fiume per andare in canoa a visitare alcune grotte molto suggestive. Poi andiamo a piedi verso la zona dei Piccoli Tsingy per iniziare ad avere un primo approccio di quello che ci aspetterà domani quando andremo a visitare i Grandi Tsingy in modo che la guida sappia quali sono i nostri limiti visto che sarà più impegnativa. Comunque anche questi piccoli tsingy ci affascinano molto per i cunicoli e i passaggi stretti che portano ad un belvedere da dove possiamo ammirare dall’alto le formazioni rocciose che caratterizzano questo territorio! Dopo il tramonto, quando ormai è buio, andiamo a fare una passeggiata nella foresta alla ricerca degli animali notturni, vediamo qualche Microcebo (detto anche Lemure-Topo) e alcuni camaleonti di diverse specie!!!



























































































GRANDI TSINGY – E dopo la prova di ieri nei Piccoli Tsingy, eccoci pronti per andare a scalare i Grandi Tsingy di Bemaraha con tanto di moschettoni e attrezzatura da roccia. Siamo un pochino agitati perché non abbiamo mai fatto un’esperienza del genere e speriamo di essere in grado di arrampicarci sopra queste formazioni rocciose talmente lisce e aguzze che mettono un po’ di ansia al solo pensiero di doverle scalare. E invece, grazie anche al ranger che ci ha accompagnato, con calma e un po’ di determinazione siamo riusciti a completare il percorso che ci ha regalato numerose occasioni per godere di situazioni inimmaginabili se non le avessimo viste con i nostri occhi!!!






















































Nessun commento:

Posta un commento